Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo

Autismo: a Torino la Mole Antonelliana si tinge di blu

Questa mattina in apertura della seduta congiunta della IV Commissione Consiliare – Sanità e Servizi Sociali (presidente: Lucia Centillo) con la Commissione Diritti e Pari Opportunità (presidente: Domenica Genisio) per l’audizione dell’assessore regionale alle Politiche Sociali della Famiglia e della Casa, Augusto Ferrari, le presidenti hanno ricordato la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, istituita dalle Nazioni Unite nel 2007.

“Oggi, 2 aprile, si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo. È stata fatta molta strada in questi anni, dobbiamo continuare ad investire sempre di più sui servizi sanitari, sociali ed educativi a sostegno dei pazienti e delle loro famiglie per raggiungere la piena integrazione in tutti i settori della società e non lasciare le famiglie da sole. La diagnosi precoce attraverso le nuove tecnologie potrà favorire un recupero di autonomia e della vita di relazione”. Così le presidenti Lucia Centillo e Domenica Genisio in apertura di Commissione.

Paolino (PD): Campi nomadi, pieno sostegno all’Amministrazione e agli operatori coinvolti

Pieno sostegno alla vice sindaco Elide Tisi, all’assessora Giuliana Tedesco, a tutta l’Amministrazione e agli operatori coinvolti nella gestione dei campi nomadi a Torino è stato espresso questo pomeriggio dal Capogruppo del PD, Michele Paolino, durante la seduta congiunta della IV Commissione Consiliare – Sanità e Servizi Sociali (presidente: Lucia Centillo) con la Conferenza Capigruppo sul tema della gestione dei campi nomadi.

La Corte di Strasburgo ha dato recentemente il via libera allo sgombero del campo rom di Lungo Stura Lazio, chiedendo però di assicurare un’idonea soluzione abitativa alle famiglie che avevano presentato ricorso alla Corte europea ed escluse dai cosiddetti “patti di emersione” previsti dal progetto di inclusione sociale “La Città possibile”.

“Desidero ringraziare e dare il pieno sostegno alla vice sindaco Elide Tisi, all’Amministrazione e a tutti gli operatori coinvolti perché lo sforzo che stiamo facendo tutti insieme è davvero immane; stiamo cercando di risolvere questa situazione problematica senza farci spaventare dalle difficoltà.

È una situazione che non può essere risolta semplicemente con le ruspe o con gli allontanamenti: stiamo lavorando con le persone. Gli operatori ci hanno presentato tutte le criticità, noi dobbiamo continuare a mantenere il coraggio e proseguire il percorso che abbiamo intrapreso, anche se non è il più semplice, ma è comunque il più giusto, perché coerente con lo spirito della Città, con la nostra capacità di includere, integrare, comprendere.

Un pensiero per il futuro: non possiamo fermarci solo sulla questione degli alloggi, ma dobbiamo provare a ragionare anche in riferimento ad altre importanti necessità”.

Così il Capogruppo PD del Comune di Torino, Michele Paolino, durante l’intervento in Commissione presieduta dalla Consigliera Lucia Centillo.

La Situazione Sanitaria Piemontese: audizione del direttore Fulvio Moirano

IMG_0716

Il direttore regionale della Sanità, Fulvio Moirano, ha illustrato la situazione sanitaria piemontese nel corso della seduta della IV Commissione Consiliare – Sanità e Servizi Sociali (presidente: Lucia Centillo) di martedì pomeriggio. Facendo riferimento alla bozza tecnica di riorganizzazione della rete territoriale di assistenza sanitaria che sarà deliberata entro il prossimo 30 giugno, il direttore ha sottolineato l’importanza dell’interazione tra l’attività territoriale e l’attività sociale.

“In questi anni la Città di Torino ha svolto un lavoro costante e assiduo sul tema sanitario – ha detto la vice sindaco Elide Tisi – confermando il suo impegno all’interno dei processi socio-sanitari del territorio”.

“L’assistenza ordinaria deve essere riordinata – ha affermato il consigliere Silvio Viale – oggi gli anziani sono in forte aumento, mentre il numero dei giovani è diminuito. Il sistema deve essere quindi riorganizzato per potenziare i servizi rivolti ai soggetti più fragili, agli anziani che hanno necessità di assistenza sempre più continua”.

“Auspico che nella riforma sanitaria si concretizzi il principio che mette al centro il benessere della persona anche per le attività territoriali – ha sottolineato la consigliera Domenica Genisio – sul tema socio sanitario abbiamo iniziato un dialogo che porteremo avanti: è giusto lavorare insieme sulla riorganizzazione ospedaliera e territoriale in tempi che sono profondamenti cambiati”.

“La durata delle liste d’attesa e la difformità tra le due ASL rispetto ai servizi erogati sono due criticità del servizio sanitario torinese – ha detto la presidente Lucia Centillo – è necessario riuscire ad avere livelli standard di servizi tra le due ASL e cercare di abbattere le liste d’attesa. Inoltre esiste ancora molta disuguaglianza nell’accesso ai servizi sanitari: un’ attenzione particolare dovrà essere rivolta per cercare di superare queste ingiustificate disuguaglianze”.

L’intervento del direttore regionale della Sanità in IV Commissione Consiliare si inserisce in un percorso di dialogo e confronto sui temi socio-sanitari che continuerà nel corso dei prossimi mesi. Interverranno durante i successivi incontri anche Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità, Augusto Ferrari, assessore regionale alle Politiche Sociali della Famiglia e della Casa, e Monica Cerutti, assessora regionale alle Pari opportunità, Immigrazione, Diritti Civili.